categoria azienda Roseghini Mario Rolando
logo Roseghini Mario Rolando
Roseghini Mario Rolando
Consulenza Fiscale, Tributaria, Lavoro
Consulenza Fiscale, Tributaria, Lavoro

CONSULENZA

FISCALE E TRIBUTARIA




Lo studio professionale del Dott. Mario Rolando Roseghini si occupa principalmente di consulenza fiscale e tributaria, settore nel quale è operativo sin dal ’69.




Operante in tre sedi differenti, collegate tra di loro e con due società operative, lo studio del Dott. Mario Roseghini ha una filiale a Milano e due in provincia, a Paderno D. e a Vizzolo Predabissi.



Consulenza fiscale




La consulenza fiscale, rivolta dal Dott. Mario Roseghini a privati e aziende, è un importante punto di supporto nei confronti della costante evoluzione legislativa sui temi tributari, necessaria ad aggiornarsi sugli adempimenti fiscali e nella gestione delle relazioni con la Pubblica Amministrazione.


La consulenza fiscale riguarda tutti gli aspetti inerenti alla tassazione, ovvero alle somme di denaro versate dai cittadini e dalle imprese allo Stato, sia per le imposte dirette che per quelle indirette.


Presso lo studio del Dott. Mario Roseghini, infatti, vengono prese in oggetto non solo la dichiarazione annuale dei redditi ma anche tutte le problematiche più complesse, dalla contabilità ai contenziosi tributari, passando per la gestione degli accertamenti fiscali e la verifica di eventuali opportunità fiscali.



Inoltre, il Dott. Mario Roseghini affianca i propri clienti nel processo di pianificazione fiscale (o tax planning), il cui obiettivo è quello di ridurre il carico fiscale di un soggetto, optando per un determinato regime di tassazione ma sempre nel pieno rispetto della legge in materia.





Servizi dello Studio


  Adempimenti IVA e pagamenti

  Compilazione delle Dichiarazioni Fiscali obbligatorie

(Modello Redditi 2019, 730, 740, etc)

  Dichiarazione di intento

  Compilazione Modello F24

  Consulenza per la costituzione di società

  Consulenza in caso di successioni e donazioni




Dichiarazione dei redditi


La dichiarazione dei redditi, o fiscale, è un documento di tipo contabile attraverso il quale il contribuente comunica le proprie entrate al fisco ed effettua i dovuti versamenti delle imposte, a partire dalla base imponibile e dalle aliquote.


In Italia, la dichiarazione dei redditi avviene per mezzo del modello 730 ed è un documento consultabile gratuitamente, dopo essere stati identificati.


Il Modello F24


Il Modello F24, invece, è utilizzato in Italia per pagare la maggior parte delle imposte, delle tasse e dei contributi e sostituisce i modelli precedenti che si riferivano ciascuno ad un tributo differente. Può essere impiegato, tra le altre cose, per IVA, IMU, IRPEF e TASI.



Il Modello F24, infatti, è definito “unificato” in quanto consente al contribuente di effettuare il pagamento delle somme dovute in una sola operazione.


Il modello 730 deve essere presentato: Al proprio datore di lavoro, Ad un centro di assistenza fiscale o CAF, Ad un professionista abilitato, come il Dott. Mario Roseghini, Personalmente all’Agenzia delle Entrate
Il CAF ed i professionisti abilitati, come i consulenti del lavoro, hanno l’obbligo di verificare la conformità di quanto dichiarato nel 730 alla documentazione fornita dal contribuente.


Il modello 730


Ideato a seguito di un progetto del Ministero dell’Economia, e introdotto nell’anno 1993, il modello 730 sostituisce il 740 ed ha il principale scopo di provvedere al rimorso delle imposte a favore di dipendenti e pensionati.



In altri termini, in caso di credito il contribuente riceve il rimborso direttamente sulla busta paga, mentre in caso di debito gli vengono trattenute le somme di denaro dalla busta paga o dalla pensione.


Questo documento deve essere utilizzato da tutti i contribuenti, titolari e non di partita IVA, per versare i contributi, i tributi e i premi. I cittadini possessori di partita IVA sono inoltre obbligati ad impiegare modalità di pagamento telematiche, anche tramite intermediari (CAF e professionisti).È possibile reperire il Modello F24 presso banche ed uffici postali, o scaricare la versione PDF dal sito dell’Agenzia delle Entrate. Per quanto riguarda le modalità di compilazione, il Modello è diviso di varie sezioni. Nella prima parte vanno indicati i dati del contribuente (tra cui CF e domicilio), mentre la parte seguente è dedicata al tributo per il quale si effettua il versamento.




Gestione contabilità


La gestione della contabilità aziendale include una serie di servizi tra cui il disbrigo di pratiche amministrative, la tenuta dei libri contabili e la stesura dei bilanci.



Stando a quanto imposto dalla legge italiana, la differenza tra i due tipi di contabilità è riassumibile così:

  • Ordinaria: tenuta dalla maggior parte delle imprese, è valida per società di capitali e imprese individuali.
  • Semplificata: tenuta dalle piccole-medie imprese (PMI) con volumi d’affari inferiori rispetto a quelli delle aziende per le quali si tiene la contabilità ordinaria. Le PMI, inoltre, sono tenute a fornire una documentazione ridotta


La contabilità aziendale, in ogni caso, rappresenta sostanzialmente la biografia di un’impresa, il resoconto delle sue attività attraverso numeri ed azioni che devono essere facilmente interpretati per un miglioramento in futuro.


Non può quindi essere intesa come un mero strumento volto alla compilazione del bilancio, ma è un vero e proprio mezzo capace di fornire a manager ed imprenditori importanti informazioni sullo stato di salute della loro impresa, utile a prevenire errori o a confermare strategie efficaci.

Contabilità semplificata



La contabilità semplificata, come espresso nell’art. 18 del Decreto del 1973, è adottata da aziende individuali o società di persone, i cui ricavi sono inferiori a quelli delle grandi imprese.




La contabilità semplificata, rivolta alle piccole imprese, è uno speciale tipo di contabilità che consente alle persone ed alle società di persone di adottare un regime fiscale conveniente e vantaggioso.




Tuttavia, per rientrare nel campo della contabilità semplificata, è necessario rispettare alcuni parametri di fatturato, differenziati in base al tipo di attività svolta dall’azienda.